Iperuranio (2013-2014)

 

 5 luoghi – foto

‘E’ in noi che i paesaggi hanno paesaggio. perciò se li immagino li creo; se li creo esistono; se esistono li vedo’. (Fernando Pessoa, Il libro dell’inquietudine)

Ho ricreato dei mondi ambigui. Chi li guarda dà per scontato che esistano ma, essendoci elementi estranei in quei paesaggi, può insinuarsi il dubbio della loro veridicità. Ho lavorato sui luoghi anziché sul paesaggio in senso generico, i luoghi sono intitolati con semplici numeri. Non c’è nient’altro che riconduca ad un luogo geografico definito-se non delle ipotesi, ma nulla in realtà è certo e sicuro, anche in merito all’esistenza al mondo di quei luoghi.

Naturale vs artificiale, vero vs falso, realtà vs immaginazione.

 

Svanire – video + foto di scena

Ho scelto delle riprese imperfette che facessero da contraltare alla perizia delle foto. Sulla falsa riga del concept delle foto, i video si concentrano sui paesaggi in particolare sui paesaggi umani. E’ un’ascesa che parte da luoghi un pò ameni e fortemente connotati come un luna park per poi andare in posti via via più vuoti e abbandonati, ascendendo appunto, dall’artificiosità del paesaggio umano agli elementi della natura. Tutto quello che si muove in questi video si muove in modo innaturale per creare un mondo invertito e un pò parallelo dove quello che sembra non è, poiché le riprese dirette sono falsate, in questa sede, dal montaggio.